Addio spartiti cartacei: la Filarmonica di Bruxelles preferisce gli spartiti digitali

Pubblicato il 12 Novembre 2012

http://www.mondoinformazione.com/wp-content/uploads/2012/11/400x3001352378161560orchestra.jpgOrmai siamo in piena era digitale e quiandi anche la Filarmonica di Bruxelles ha deciso di ammodernarsi grazie ad una partnership con Samsung: e così gli spartiti cartacei sono stati con dei tablet, per l'esattezza con dei Galaxy Note da 10 pollici. La scelta è rivoluzionaria, soprattutto se pensate che a partire dal diciannovesimo secolo il modo in cui le orchestre lavorano non era mai stato cambiato. La prima prova generale dell'orchestra è stata effettuata suonando il Bolero di Ravel, con soddisfazione sia del pubblico che degli esecutori, che non hanno avuto difficoltà a girare le pagine sul tablet anzichè sullo spartito cartaceo.

Secondo le stime questa iniziativa permetterà alla Filarmonica di Bruxelles di risparmiare circa 25000 euro di spartiti cartacei.

http://global.samsungtomorrow.com/wp-content/uploads/2012/11/Brussels-Philharmonic-plays-music-with-GALAXY-Note_1.jpg

Scritto da macosanepensi

Con tag #Informatica

Repost 0
Commenta il post

NIK 11/14/2012 15:14

è un po' triste questo passaggio :(

farfalla 11/14/2012 15:09

un modo innovativo, anche se preferisco di gran lunga gli spartiti

letizia 11/14/2012 12:07

la trovo un'idea geniale e cosi' non si abbattono alberi,idea ecologica ^_^