Il padiglione Italia - Puglia: tutta la luce del mondo

Pubblicato il 30 Agosto 2015

Il padiglione Italia - Puglia: tutta la luce del mondo

Il padiglione Italia non è solo il palazzo Italia, che in questi giorni sta registrando lunghe file di attesa, ma è costituito anche da tutti i padiglioni presenti sul cardo, spesso con poca coda ma in grado comunque di trasmettere emozioni ai propri visitatori.

Ho avuto il piacere di visitare il padiglione dedicato alla Puglia, che è rimasto in Expo soltanto tra il 21 e il 27 Agosto. La Puglia ha deciso di presentarsi ad Expo con un tema decisamente particolare: "tutta la luce del mondo". Un percorso di luci che racconta le tradizioni, la storia e le eccellenze della Regione Puglia, passando per i suoi uliveti arrivando fino agli investimenti nella green economy.

La luce è quindi interpretata in diversi modi all'interno del padiglione, utilizzando come metaforq elementi tipici delle culture regionali: 

  • la luce delle luminarie tipiche delle feste patronali (con alcune riproduzioni monocromatice) raffigura l'importanza della luce nella storia e nella tradizione;
  • la luce del paesaggio rurale pugliese (con unì'installazione multimediale in cui il visitatore si trova al centro di un uliveto, ricostruito attraverso suoni immagini e colori) raffigura il modo in cui la luce testimonia la staria e in qualche modo la racconta, in particolare con i suoi ulivi millenari;
  • la luce della pietra bianca caratterizza le catedrali pugliesi, come metafora di una luce spiituale
  • la luce dei litorali pugliesi come metafora di bellezza
  • la luce della storia attraverso la possibilità di visionare alcuni eperti provenienti dal museo nazionale archeologico di Taranto;
  • la luce che illumina l'innovazione e la creatività tecnologica.

Il padiglione è piccolo, composto in totale da 4 spazi ma l'ho trovato molto significativo, è riuscito a raccontare la Puglia in un modo per me del tutto innovativo, invece di fermarsi alle immagini, alle cartoline in cui siamo in qualche modo abituati a vederla, ne ha raccontato le emozioni, è come se attraverso le riproduzioni delle loro luminarie venissero raccontati tutti gli elementi di cui parlavo prima, infatti rappresentano rosoni, foglie e rami di ulivi. Inoltre la luce è uno degli elementi che alimenta l'intero pianeta, quindi direi che è perfettamente in tema con Expo il padiglione.

Il padiglione Italia - Puglia: tutta la luce del mondo

Un esempio di innovazione sociale

All'interno della metafora della luce che caratterizza l'innovazione, ho notato un progetto molto interessante e soprattutto centrato con uno dei temi cardini di questa esposizione, la redistribuizione equa degli alimenti. L'azienda Cadan ha realizzato un software - S.I.G.Lam - in grado di incrociare i dati relativi agli alimenti invenduti della grande distribuzione e le necessità delle famiglie bisognose allo scopo di redistribuire equamente le risorse alimentari, prevenendo il rischio di carenza di bisogni primari per le persone. Il progetto mi è stato raccontato è partito come pilota in un paese in provincia di Bari, e l'idea è a poco a poco estenderlo anche ad altre realtà.

Ho trovato l'ide molto semplice la sicuramente molto innovativa: è un nuovo modo di reinterpretare informazioni in molti casi già catalogate, ma che di fatto prima nessuno aveva pensato di incrociare.

Anche questa è Expo, vedere esempi di applicazioni di idee che cercano di farci avere un futuro migliore

Scritto da macosanepensi

Con tag #Expo2015milano, #expoconsiglipergliutenti, #Expo2015

Repost 0
Commenta il post